Chiesa di S. Giovanni Evangelista

SAC-B-028

A Scorrano, anticamente, esistevano due chiese intitolate a San Giovanni rispettivamente al Battista e all’Evangelista, entrambe edificate in piazza Municipio, l’antica piazza del paese.
Di esse non si conosce con esattezza la data di costruzione. I riferimenti sono infatti pochi...

A Scorrano, anticamente, esistevano due chiese intitolate a San Giovanni rispettivamente al Battista e all’Evangelista, entrambe edificate in piazza Municipio, l’antica piazza del paese.
Di esse non si conosce con esattezza la data di costruzione. I riferimenti sono infatti pochi e, tra loro, molto distanti nel tempo.
Della chiesa di S. Giovanni Battista, si trova traccia in documenti datati 1522, 1540 e 1608, che raccontano il processo di degrado della struttura e della sua successiva riedificazione, fino al 1811 quando l’edificio, che risultava essere di proprietà del Demanio Regio, venne abbandonato con il trasferimento delle funzioni religiose all’interno della chiesa Madre.
Le sorti della seconda, dedicata a San Giovanni Evangelista, sono legate alla famiglia Volante, che nel XVII ne risultava proprietaria e che suggerì lo spostamento delle funzioni religiose in altro posto, infastidita dagli schiamazzi della popolazione che disturbavano le celebrazioni.
Lo stile neoclassico ha guidato il gusto di chi ha curato la mia edificazione.
L’interno presenta un arco trionfale su colonne con capitello ionico che dividono la zona absidale, rialzata da due gradini, dall'aula riservata ai fedeli.
Patrimonio pubblico insieme a Palazzo Veris sede del Municipio, attualmente ospito attività culturali.

Latitudine 40°05'26.36”N
Longitudine 18°17'49.78”E

Scopri le

Risorse correlate

Attraverso la mia storia si percorre il passaggio dal rito greco-bizantino a quello latino nella cittadina di Scorrano. L'arrivo dei frati minori conventuali nel XV secolo, infatti, fu voluto dalla feudataria Raimondina Centelles, subordinata al Principato di Taranto...

Un’area che nel corso degli ultimi decenni del XX secolo ha avuto vicissitudini che ne hanno deturpato l’aspetto, rendendo necessario uno sforzo collegiale per sopperire ad anni di trascuratezza e abbandono...

Il convento fu fondato dai Frati Minori Conventuali nella metà del XV secolo. Tracce documentarie sono riscontrabili in un elenco di fondazioni conventuali del 1464. Il convento fu soppresso una prima volta nel 1809, per cui i Conventuali furono costretti ad abbandonarlo...