Torre dell’orologio

SAC-B-065

Gran parte delle “Università”, ovvero le antiche municipalità cittadine, diventarono Comuni dopo l'arrivo dei francesi, che avvenne alla fine del XVIII secolo, i quali apportarono novità legislative nel sistema sociale e civile dell'Italia meridionale...

Gran parte delle “Università”, ovvero le antiche municipalità cittadine, diventarono Comuni dopo l'arrivo dei francesi, che avvenne alla fine del XVIII secolo, i quali apportarono novità legislative nel sistema sociale e civile dell'Italia meridionale.
Tra queste, le disposizioni per l'eversione della feudalità che fu abolita tra il 1806 ed il 1808.
Molte delle torri civiche del territorio, su cui spesso sono innestati antichi orologi, furono innalzate come simbolo della conquista della libertà nei confronti del feudatario, a rappresentare un movimento di affermazione dell'orgoglio municipale.
Sono addossata alla chiesa parrocchiale dedicata alla Madonna Assunta, che fu costruita tra il 1605 ed il 1611.
Non mi ergo sulla facciata, bensì all’angolo del fianco occidentale della chiesa, della quale probabilmente sono coeva.
Una cornice aggettante mi divide in due sezioni, la superiore delle quali ospita l’orologio su un lato, e sull’altro l'antico stemma civico di Sanarica raffigurante delle torri.
Sono munito di un campanile a vela con campana, affiancato da una piccola scultura in pietra.

Latitudine 40° 5'22.56"N
Longitudine 18°20'53.36"E

Scopri le

Risorse correlate

Sono a pianta basilicale, quattro pilastri dividono il mio corpo in tre navate terminanti in altrettante absidi.Sono stata costruita con conci di pietra locale ben squadrati, tecnica tipica degli edifici salentini realizzati intorno al XII secolo...

Probabilmente le mie origini sono databili al XV secolo e nonostante le importanti modifiche che ho subito nel tempo, pare che la mia fisionomia originaria non sia stata cambiata. Rappresento un quadrilatero di cortine con torri quadrangolari ai vertici, delimitanti una struttura a due piani...